Insights

L’Oscar di Bilancio 2021 premia la sostenibilità

Da Message riconoscimento speciale a Emergency

premiazione oscar di bilancio 2021
L’Oscar di Bilancio 2021 premia la sostenibilità
26 Novembre 2021

L’Oscar di Bilancio 2021 è stato all’insegna della sostenibilità. La 57esima edizione del premio sulla reportistica promosso da Ferpi, Borsa Italiana e Università Bocconi è stata ancora una volta un’occasione per valorizzare le migliori pratiche della rendicontazione e di illuminare sfide e opportunità del cambiamento.
Prestigiose le presenze alla Cerimonia a Palazzo Mezzanotte per un evento che ha visto quest’anno crescere le candidature a ben 315 organizzazioni. Le prenotazioni, partite il 30 aprile, hanno portato al sold out dei posti in presenza, ma l’evento è stato fruibile come sempre in streaming. 
Gli ospiti di casa Andrea Sironi, presidente di Borsa Italiana, Gianmario Verona, rettore dell’Università Bocconi e presidente della giuria, e la presidente di FERPI Rossella Sobrero hanno potuto sottolineare l’evoluzione generale del sistema della reportistica anche sotto la spinta della rivoluzione ESG. Concorde l’opinione che la trasparenza e la nuova ricchezza dei perimetri di rendicontazione ambientale, sociale e di governance instaurino nuove sfide e al contempo nuove opportunità che chiamano in causa tutti gli operatori.


Le novità

In questo contesto si inseriscono le novità di quest’anno. Per la prima volta è stato infatti istituita una sezione dedicata alle Società Benefit, per dare spazio a questa nuova forma sociale che incarna l’allargamento degli obiettivi di impresa.
Quest’anno è stato inoltre allargato il perimetro della categoria Enti Locali, aggiungendo ai Comuni anche altri enti pubblici e associazioni di rappresentanza.

I vincitori

Ecco i vincitori di questa edizione, selezionati con un metodo robusto che ha comunque evidenziato - ha sottolineato la giuria - un generale miglioramento della qualità e dell’accuratezza della reportistica presentata.

  • Grandi imprese quotate: SNAM
  • Grandi imprese non quotate: CVA
  • Medie e piccole imprese quotate: ERG
  • Medie e piccole imprese non quotate: ASTEA
  • Imprese finanziarie: FIDEURAM
  • Società Benefit: ANDRIANI
  • Enti pubblici e associazioni di rappresentanza: COMUNE DI RHO
  • Fondazioni di erogazione: UNICREDIT FOUNDATION
  • Imprese sociali e associazioni non profit: DYNAMO CAMP

I premi speciali

Dario Mezzaqui, partner e co-founder di Message, sponsor dell’evento, ha consegnato un riconoscimento speciale a Emergency.
 “Il suo bilancio sociale è riuscito a trovare quel filo rosso che unisce i numeri e le cifre alle storie e alle emozioni delle persone”. Il premio assume un valore particolare nell’anno della scomparsa del fondatore Gino Strada il cui slancio umanitario sembra però rianimare e ritrovarsi nelle pagine del bilancio sociale dell’associazione. 
“La trasparenza e la fiducia sono la base del nostro lavoro, per questo abbiamo messo tanta energia in questo documento, perché è uno strumento importante del nostro coinvolgimento delle persone, senza il quale non potremmo promuovere il nostro messaggio di pace”, ha spiegato Simonetta Gola (consiglio direttivo Emergency).
Un altro riconoscimento speciale è andato al Museo Egizio, un premio nel settore cultura colpito dalla pandemia, ma capace in questo caso di reinventare la rendicontazione delle proprie attività in un nuovo equilibrio tra il diario di bordo e la valutazione di impatto.
Il premio speciale Oscar per la Documentazione Non Finanziaria è andato infine a Intesa Sanpaolo, una delle poche società al mondo con una rendicontazione ESG semestrale, capace di creare un documento completo e ricco di rinvii di approfondimento e un elevato livello di integrazione tra obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu e di business.
Il premio speciale Oscar Integrated Reporting è andato a Poste, che ha saputo produrre un documento completo, ben strutturato, aderente a diversi standard e capace di una sofisticata distinzione tra output ed outcome.
Il premio speciale Oscar della Comunicazione è andato Enel, che ha saputo portare le persone nel bilancio di sostenibilità inserendo le immagini dei manager che hanno raccontato quel che hanno fatto quest’anno, ciascuno per la propria area di competenza, “mettendoci la faccia”.


Nuove tendenze nazionali e internazionali

La sfida della sostenibilità sulla reportistica di imprese, associazioni ed enti pubblici sta trasformando i bilanci da strumenti informativi rivolti ai tecnici in strumenti imprescindibili di comunicazione e di coinvolgimento degli stakeholder
“Ce lo chiede il mercato, ce lo chiedono gli investitori”, ha ricordato il CFO di Fideuram Domenico Sfalanga. Non mancano però le sfide ha ricordato Davide Grignani, il presidente dell’AIAF, partner del premio con AIIA, ANCI, ANDAF, ANIMA PER IL SOCIALE NEI VALORI D’IMPRESA, CSR MANAGER NETWORK, GBS, FONDAZIONE OIBR, FONDAZIONE SODALITAS, NEDCOMMUNITY e ODCEC (Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Milano). “C’è un lavoro enorme da fare per comprendere i rischi, misurarli e gestirli – ha spiegato Grignani – le risorse enormi del Next Generation EU dovranno misurarsi con i parametri ESG, con gli algoritmi di Intelligenza Artificiale e Machine Learning”. 


“Cresce l’impegno delle organizzazioni e degli enti del terzo settore, delle amministrazioni pubbliche – ha aggiunto la presidente Sobrero di FERPI – I numeri ce lo confermano e il bilancio sta diventando sempre più l’occasione di raccontare l’organizzazione. C’è uno sforzo generale di miglioramento che mette in luce il ruolo strategico di questa forma di comunicazione, un valore che il mercato dovrà riconoscere”.

Vuoi sapere di più su Impresa, Sostenibilità e Comunicazione?
Contattaci

Message con Sunday: un polo tutto italiano per l’annual reporting

Con l’acquisizione di Sunday Srl, nasce l’agenzia leader in Italia nel campo del reporting finanziario e di sostenibilità

Scopri di più